industria 4.0 robot

Industria 4.0: incentivi e innovazione attraverso la Mappatura dei processi

Il Piano Industria 4.0 appare come il principio di una esplosione tecnologica che andrà a modificare radicalmente il mondo produttivo. Ogni sistema sarà totalmente digitalizzato e interconnesso, aprendo la strada al fenomeno delle “Internet of things”. Se si cala questa filosofia all’interno del mondo italiano, ci si accorge che spesso le aziende hanno già robot e sistemi gestionali avanzati a livelli 4.0. Quello che realmente manca è un modo di pensare e organizzare l’azienda in ottica 4.0, un importante tassello, spesso trascurato, che potrebbe veramente fare la differenza.

Industria 4.0: la riorganizzazione dei processi

La vera svolta che si cela dietro questa rivoluzione è la possibilità di fare il punto della situazione e, se necessario, riorganizzare i propri processi abbracciando la filosofia 4.0 e della produzione snella. Attraverso una mappatura preventiva dei processi, è possibile identificare i punti critici della propria attività e fare leva sulle reali fonti di valore. Questi elementi sono la vera fonte del vantaggio competitivo, sui quali è interessante (oltre che conveniente, grazie all’Iperammortamento) investire nel progetto 4.0.

Industria 4.0: ciò che si nasconde dietro l’Iperammortamento del 250%

Ad alimentare l’entusiasmo del fenomeno dell’Industria 4.0 ha contribuito notevolmente il Piano Nazionale Industria 4.0 promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico. Il Piano ha l’obiettivo di invogliare la spesa privata in tecnologie avanzate attraverso un Iper-ammortamento del 250% e un Super-ammortamento del 140%. È necessario, quindi, fare chiarezza su questi attraenti aspetti, per capire se e come sfruttare al meglio questa possibilità.

L’Iper-ammortamento del 250%

La supervalutazione del 250% degli investimenti riguarda i beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0 acquistati o in leasing. Ad esempio se si acquista un macchinario del valore di 1.000.000€, esso potrà essere ammortizzato per un valore pari a 2.500.000€.

Il super-ammortamento del 140%

La supervalutazione del 140% riguarda gli investimenti in beni strumentali nuovi acquistati o in leasing. Inoltre, per chi beneficia dell’Iper-ammortamento c’è la possibilità di fruire dell’agevolazione anche per gli investimenti in beni strumentali immateriali.

Sei sicuro che la tua azienda sia 4.0?

Questi sgravi fiscali non indifferenti hanno spinto molte aziende ad abbracciare la filosofia dell’Industria 4.0, introducendo nelle proprie aziende macchinari altamente tecnologici ed innovativi.
Quello che spesso non si ricorda è che i beni acquistati devono avere alcune caratteristiche vincolanti stabilite dalla legge.
Il Piano stabilisce regole ed obblighi specifici perché desidera supportare un reale progetto Industry 4.0. Viceversa si assisterebbe a un semplice incentivo sull’acquisto di nuove macchine, che verrebbero inserite in un sistema produttivo tradizionale. L’obiettivo è quindi favorire un riposizionamento della produzione italiana a livelli molto alti di automazione, dentro e fuori la fabbrica.

Hai ancora dei dubbi? Vuoi sapere se il progetto 4.0 fa per te?
Opera Labori ti può aiutare!
Fotografiamo la situazione odierna dell’azienda e facilitiamo il processo di riorganizzazione aziendale verso l’Industria 4.0.

Attuiamo la mappatura dei processi, l’analisi dei punti critici, l’inserimento di ottiche Lean. Rendiamo la tua attività pronta a ricevere i nuovi beni 4.0 che stai pensando di acquistare.

Verifichiamo che il bene strumentale che acquisti rientri nelle tipologie comprese per legge per godere dei vantaggi 4.0.

 


Leggi anche Come il Lean Management può aiutare la tua azienda